L’inappetenza del gatto

venerdì 25 febbraio 2022

Inappetenzo del gatto? Agire in fretta è fondamentale

L’inappetenza del gatto

Secondo un sondaggio sull’inappetenza del gatto, rivolto ai Medici Veterinari e pubblicato sul gruppo Facebook Dechra Veterinary Group, circa il 43% dei Veterinari pesa regolarmente i gatti in visita e tratta abitualmente l’eventuale perdita di peso. Il 71% dei Medici Veterinari ritiene importante considerare il Body condition score (BCS) e il Muscle condition score (MCS) come criterio fondamentale per stabilire se il paziente si alimenta correttamente.

Analizzando i dati, è anche emerso che 1 veterinario su 2 non considera significativa una perdita di peso di 200 grammi in un gatto nella media (4 kg). 

Secondo quanto emerge dalla letteratura medica e quanto confermato dalla dr.ssa Jessica Quimby in un suo recente webinar, è invece molto importante valutare sempre lo stato nutrizionale e intervenire in tutti i pazienti che hanno problemi di peso, “anche un calo del 5% (200 g) può essere considerato significativo”.

 

Perché è importante trattare l’inappetenza nei gatti?

L’inappetenza è percepita come indicazione di scarsa qualità di vita dell’animale e può avere un forte impatto emotivo sul proprietario con riduzione della compliance.

Un’alimentazione inadeguata o assente, qualunque sia la causa (pseudoanoressia legata ad es. a lesioni del cavo orale; stress; nausea; vomito; patologie croniche), porta a un consumo anomalo delle risorse organiche proteiche e lipidiche con gravi conseguenze per la salute del gatto:

  • un basso Body Condition Score (BCS) è spesso associato ad una ridotta sopravvivenza in molte malattie; 
  • una nutrizione inadeguata per un lungo periodo può avere, a volte, ripercussioni peggiori della stessa patologia primaria;
  • nei gatti ammalati, il cambiamento nella produzione di citochine infiammatorie, catecolamine, cortisolo, insulina e glucagone può innescare uno stato iper-metabolico, caratterizzato da catabolismo proteico, cachessia, insulino-resistenza, lipolisi e aumento del dispendio energetico;
  • i pazienti cachettici possono sviluppare un bilancio azotato ed energetico negativo, perdere massa muscolare ed essere a rischio di malnutrizione. La malnutrizione può provocare anemia, iperproteinemia, riduzione della funzione immunitaria, della guarigione delle ferite e della funzionalità organica.

Perché è importante agire tempestivamente?

L’inappetenza deve essere trattata il prima possibile per:

  • ridurre al minimo la perdita di peso e il suo impatto sullo stato di salute;
  • guadagnare tempo per diagnosticare la causa scatenante;
  • tranquillizzare i proprietari e renderli più propensi a rispettare le indicazioni terapeutiche (dai cambiamenti della dieta alla somministrazione di farmaci).

 

Il controllo dell’inappetenza è nelle tue mani

Dechra presenta la prima formulazione transdermica ideale per contrastare rapidamente la riduzione dell’appetito e indurre un aumento di peso significativo*.

Il principio attivo, mirtazapina, è un antidepressivo con effetto oressizzante, che determina cioè nell’animale un aumento dell’appetito (e, di conseguenza, del peso corporeo).

Si tratta di una soluzione innovativa per una risposta immediata ed efficace:

Contrasta l’inappetenza e induce un aumento significativo del peso in appena 14 giorni.
Migliora le condizioni del paziente in attesa di ottenere una diagnosi più esaustiva.
Fornisce supporto anche ai pazienti già in terapia trattati per patologie croniche a lungo termine.
Rassicura i proprietari e li rende più propensi al rispetto delle indicazioni terapeutiche.

 

Il meccanismo d’azione della mirtazapina

L'esatto meccanismo mediante il quale la mirtazapina induce l'aumento di peso e contrasta lo scarso appetito sembra essere multifattoriale. L'azione farmacodinamica della mirtazapina coinvolge diversi recettori correlati con appetito, nausea ed emesi. In particolare, l'antagonismo verso i recettori della serotonina 5-HT2C e dell'istamina H1 può spiegare gli effetti oressigenici (aumento dell'appetito) di questa molecola.

 

Quali sono i vantaggi nell’utilizzo di un farmaco transdermico?

Si tratta di un farmaco transdermico comodo da somministrare, soprattutto nei gatti che non sono in grado di assumere farmaci per via orale a causa di inappetenza, nausea o vomito. La formulazione transdermica assicura sempre la corretta somministrazione terapeutica ed è ben tollerata.

L'uso della mirtazapina nei gatti non è una novità. Compresse per uso umano e preparazioni a base di mirtazapina sono state utilizzate off-label, con dosi e modalità̀ diverse. Tuttavia:

Le compresse umane devono essere divise o rotte, il che può portare a un dosaggio impreciso. Anche l'impatto che la manipolazione delle compresse ha sulla persona è sconosciuto.
È stato dimostrato che le preparazioni transdermiche galeniche a base di mirtazapina non raggiungono le concentrazioni necessarie ai fini terapeutici.
I dosaggi si basano su dati valutati nell'uomo senza alcun riferimento specifico alla farmacocinetica dei gatti.

I dati di PK mostrano che l’innovativa formulazione transdermica, specificatamente studiata per i gatti, determina un picco di concentrazione plasmatica inferiore rispetto alla formulazione orale riducendo al minimo le reazioni avverse. Studi di registrazione e di campo confermano l’efficacia e la sicurezza della nuova formulazione.

 

La conferma degli esperti

Secondo i Dr. Tommaso Furlanello “La mirtazapina può essere utilizzata in qualunque patologia che possa causare perdita di peso. Nella sua registrazione non è stata presa in considerazione la patologia d’origine, ma unicamente la sua azione oressizzante. ” e per la Dr. ssa Carolina Callegari “l’innovativa formulazione transdermica è un ottimo supporto in caso d’inappetenza o disappetenza, indipendentemente dalla patologia sottostante o dall’apparato coinvolto.” 

Se non lo hai ancora fatto, ti invitiamo a iscriverti al gruppo Facebook Dechra Veterinary group riservato ai medici veterinari, per rimanere sempre aggiornato sulle nostre ultime novità! 

*il prodotto è registrato per l’aumento del peso corporeo nei gatti che presentano scarso appetito e calo ponderale (derivanti da condizioni mediche croniche).

Le informazioni riportate sono destinate ai Medici Veterinari.

keyboard_arrow_up